Prevenzione cancro al seno

PROGETTO N° 278/2017

(finanziato con fondi 5X1000 dello Stato Italiano)

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P.DR. CORBETTA GIAN MARIA        
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. DR. CORBETTA GIAN MARIA        
LUOGO DI REALIZZAZIONE: REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO    

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE

278 00Mungbere è situata nella Provincia Orientale della Repubblica Democratica del Congo, nel Distretto dell’Haut Uélé. Si trova al limite Nord della foresta dell’Ituri. il clima equatoriale umido è mitigato dalla relativa altitudine (circa 900 m). Alle macchie di foresta si alternano delle ampie radure di savana alberata.
La popolazione predominante è Bantu e Nilotica, suddivisa in numerose etnie arrivate a Mungbere per lavorare nelle numerose piantagioni di caffé che hanno prosperato fin verso la metà degli anni ’80.
La popolazione Pigmea, minoritaria, è emarginata e solo negli ultimi vent’anni è stato iniziato un programma specifico di scolarizzazione, sanitario e di sviluppo.
La lingua correntemente parlata è il Lingala.
A Mungbere, sorge l’Ospedale Anoalite , un ospedale gestito dai Missionari Comboniani. Fu fondato nel 1980 e ora conta 120 posti letto suddivisi tra cinque reparti: Medicina, Chirurgia, Ostetricia, Pediatria e Neonatologia.
Cinque dispensari situati ad una distanza compresa tra i 10 ed i 54 Km da Mungbere assicurano l’assistenza di una porzione importante della popolazione della regione, vi lavorano 16 infermieri e ostetriche che svolgono le principali attività preventive e curative. I medici dell’Ospedale Anoalite visitano i Dispensari mediamente due volte al mese.
L’ospedale svolge attività sanitarie sia curative che di prevenzione. Si occupa delle vaccinazioni, dell’informazione per non contrarre il virus HIV.        

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Il tumore alla mammella è uno dei più diffusi e anche nell’Africa subsahariana sta assumendo dimensioni che destano preoccupazione. A differenza dell’occidente, dove sono le donne in menopausa ad essere maggiormente a rischio, qui sono le donne in età fertile ad essere per lo più colpite. Spesso sono tumori negativi ai marcatori ormonali e di conseguenza la diagnosi avviene in ritardo con prognosi peggiori.
L’obbiettivo del progetto è creare un “percorso facilitato” che consenta la sensibilizzazione delle donne, il loro accesso a centri qualificati per la diagnosi. Tanto più l’informazione avviene in maniera efficace, tanto più la donna farà riferimento a dei centri specializzati qualora avesse dei sospetti.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede tre fasi e avrebbe la durata di tre anni: la prima fase prevede la formazione di educatori per acquisire informazioni essenziali circa il cancro al seno, informazioni dell’importanza dell’autopalpazione, sulle possibilità diagnostiche e terapeutiche.
La seconda fase prevede la formazione dei citotecnici, già in grado di leggere i pap test. Una terza e ultima fase prevede la formazione di 4 medici nell’ecografia mammaria e nella agobiopsia guidata.

COSTO DEL PROGETTO

IMPORTO

€ 21.650,00

Progetto 278/2017: Prevenzione cancro al seno

Tags: africa, Congo

Ultime notizie

Un pellegrinaggio alla casa degli schiavi

Un pellegrinaggio alla casa degli schiav…

19-06-2018

Quando mi sono imbarcato al porto d...

Giovani madri, la scuola negata

Giovani madri, la scuola negata

18-06-2018

Il diritto allo studio dovrebbe ess...

Occorre una santa collera per reagire al razzismo

Occorre una santa collera per reagire al…

18-06-2018

Un’onda nera e razzista sta t...

La febbre africana dell'oro (virtuale)

La febbre africana dell'oro (virtuale)

15-06-2018

Non è rapido come prelevare ...

Tentativi di disgelo

Tentativi di disgelo

13-06-2018

L’annuncio del premier etiopi...

Un calcio ai timori

Un calcio ai timori

07-06-2018

I bookmakers danno scarse possibili...

Pechino si allarga in Africa

Pechino si allarga in Africa

04-06-2018

Una nuova struttura va a rafforzare...

Le mani di Mosca su Bangui

Le mani di Mosca su Bangui

30-05-2018

Armi, soft power e affari nella Rep...

Avanza la tecnologia 'Made in Africa'

Avanza la tecnologia 'Made in Africa'

23-05-2018

Il settore tecnologico africano &eg...

Il naufragio nel mare delle sfumature

Il naufragio nel mare delle sfumature

22-05-2018

Che cos’hanno in comune l&rsq...

Il turismo d'elite uccide i Maasai del Serengeti

Il turismo d'elite uccide i Maasai del S…

18-05-2018

Si aggravano in modo preoccupante l...

Dagli al migrante. E l'Italia s'è destra

Dagli al migrante. E l'Italia s'è destra

16-05-2018

Mentre scrivo queste righe, si &egr...

logo

MONDO APERTO ONLUS
Missionari comboniani
RAPPRESENTANTE LEGALE: P. CODIANNI LUIGI FERNANDO
Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: onlusmccj@comboniani.org